Call for Good Practices 2019

La Call for Good Practice rappresenta il principale strumento, condiviso con le Regioni e Province Autonome, per l’individuazione di misure per la prevenzione e gestione del rischio.

In continuità con la precedente edizione, la Call 2019 intende promuovere la segnalazione, in particolare, di interventi in linea con una delle 3 aree su cui è incentrata la Sfida Globale per la sicurezza dell’OMS (Medication without harm). Particolare attenzione verrà, inoltre, prestata agli interventi volti a prevenire l’antibiotico resistenza e le infezioni correlate all’assistenza.

La Call for Good Practice 2019 si aprirà il 1 luglio 2019 e sarà possibile inserire le pratiche fino al 30 settembre 2019. Le Regioni potranno procedere all'analisi e alla validazione delle esperienze fino al 7 ottobre 2019.

Il database delle buone pratiche


 Elenco delle esperienze
In questa sezione è possibile consultare 10 tra le esperienze inviate all'Osservatorio Buone Pratiche, tramite il coordinamento delle Regioni e Province autonome, in risposta all'ultima Call for Good Practice ed accedere alla pagina di ricerca delle esperienze inserite dal 2008 ad oggi dal seguente collegamento  RICERCA NEL DATABASE
AnnoRegioneAziendaEsperienzaStrumenti
2019 VENETO Assessorato alla Sanità - Veneto Strategia Regione Veneto per l’uso corretto degli antibiotici in ambito umano          
2019 LAZIO ISTITUTI FISIOTERAPICI OSPITALIERI L’infermiere come educatore alla gestione dei drenaggi a seguito di interventi demolitivi e ricostruttivi senologici. Brochure informativa sulla gestione dei drenaggi redon a domicilio.          
2019 LAZIO ROMA 1 Creazione di un percorso aziendale virtuoso per le persone non autosufficienti che richiedono ospitalità in Strutture Residenziali Territoriali (RSA          
2019 VENETO AZIENDA ULSS N.9 SCALIGERA Adozione della Raccomandazione ministeriale n. 18 “Raccomandazione per la prevenzione degli errori in terapia conseguenti all’uso di abbreviazioni, acronimi, sigle e simboli” nella Provincia di Verona.          
2019 TOSCANA FONDAZIONE CNR-RT G. MONASTERIO Cardiac Children's Hospital Early Warning Score CHEWS          
2019 LAZIO ROMA 1 Piano di miglioramento a seguito di audit GRC in un servizio psichiatrico di diagnosi e cura (SPDC)          
2019 TOSCANA FONDAZIONE CNR-RT G. MONASTERIO Prevenzione e trattamento ulcere da pressione          
2019 TOSCANA AZIENDA OSPEDALIERA -UNIVERSITARIA PISANA Adesione alla rete di sorveglianza microbiologica          
2019 PIEMONTE BI Esperienza di implementazione di una pratica di antibioticostewardship presso la SS Rianimazione dell’ASL BI          
2019 EMILIA ROMAGNA AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA DI PARMA Sicurezza della terapia farmacologica orale in oncologia: il ruolo del farmacista clinico nell'empowerment del paziente          
2019 TOSCANA AZIENDA OSPEDALIERA -UNIVERSITARIA PISANA Reporting & Learning System (RLS)          
2019 FRIULI VENEZIA GIULIA BASSA FRIULANA-ISONTINA LE CURE PERSE E GLI STANDARD ASSISTENZIALI QUALITATIVI- AREA INTERNISTICA-TERZA FASE          

Area riservata

Per accedere all'area riservata dell'Osservatorio delle Buone Pratiche, è necessario indicare Username e Password, e premere il pulsante Accedi.




 Richiedi le credenziali di accesso.
 Password dimenticata?.

L'Osservatorio

L'Osservatorio Buone Pratiche per la Sicurezza dei Pazienti, istituito per l'esercizio della funzione di monitoraggio delle buone pratiche, attribuita all'Agenas da una Intesa tra lo Stato, le Regioni e le Province Autonome, ha avviato le sue attività nel febbraio 2008 con il lancio della prima call for good practice rivolta agli assessorati alla sanità affinché coordinassero la raccolta degli interventi realizzati dalle strutture sanitarie di ogni regione per accrescere la sicurezza dei pazienti e delle cure.

Continua »